Il linguaggio segreto dei fiori by Vanessa Diffenbaugh, Valentina Mari, Salani

By Vanessa Diffenbaugh, Valentina Mari, Salani

Victoria ha paura del contatto fisico, delle parole, di amare e lasciarsi amare. Solo attraverso il linguaggio dei fiori Victoria comunica le sue emozioni più profonde. Non ha avuto una vita facile. Ha passato l'infanzia saltando da una famiglia adottiva a un'altra. Fino all'incontro con Elizabeth, l'unica vera madre che abbia mai avuto, che le ha insegnato il linguaggio segreto dei fiori. Grazie a questo dono, Victoria ha preso in mano los angeles sua vita: ha diciotto anni e lavora come fioraia. I suoi fiori regalano los angeles felicità e curano l'anima. Ma Victoria non ha ancora trovato il fiore in grado di rimarginare los angeles sua ferita. Il suo cuore si porta dietro una colpa segreta. L'unico in grado di estirparla è un ragazzo misterioso che sembra sapere tutto di lei.

"Il linguaggio segreto dei fiori" è una storia di coraggio e di speranza, che ci mostra l. a. forza immensa dell'amore vero che dà senza pretendere nulla in cambio.

Show description

Read or Download Il linguaggio segreto dei fiori PDF

Best audible audiobooks books

Private Mansions

Welcome to the Chapel residence, the previous oceanfront mansion the place a bunch of shut buddies proportion their hopes and goals and the place love is typically an unforeseen visitor. Heartfelt and deeply relocating, deepest kinfolk gained the 1989 RITA Award for top unmarried name modern Novel from the Romance Writers of the US.

Solid Objects

During this provocative and wide-ranging learn, Douglas Mao argues profound stress among veneration of human construction and anxiousness approximately production's risks lay on the center of literary modernism. concentrating on the paintings of Virginia Woolf, Wyndham Lewis, Ezra Pound, and Wallace Stevens, Mao exhibits that modernists have been captivated through actual gadgets, which, considered as gadgets, looked as if it would partake of a utopian serenity past the achieve of human ideological conflicts.

Io sono leggenda

Robert Neville torna a casa dopo una giornata di duro lavoro. Cucina, pulisce, ascolta un disco, si siede in poltrona e legge un libro. Eppure l. a. sua non è una vita normale. Soprattutto dopo il tramonto. Perché Neville è l'ultimo uomo sulla terra. L'ultimo umano sopravvissuto, in un mondo completamente popolato da vampiri.

Additional resources for Il linguaggio segreto dei fiori

Sample text

La stanza era troppo buia per vederci. «Alzati in piedi. C'è una cordicella che pende da una lampada», disse Natalya. Annaspai nel buio finché sentii la cordicella sulla faccia e la tirai. Una lampadina nuda illuminò la stanza vuota, blu come la tavolozza di un pittore che dipinge il mare e come l'acqua sotto la luna. La moquette era bianca e soffice come una pelliccia viva. Non c'erano finestre. C'era abbastanza spazio per potersi sdraiare, ma non ci stavano né un letto né un cassettone, anche se ne avessi trovati che passassero dalla porticina.

Ero stata sospesa, trasferita, sospesa di nuovo. Alla fine del primo anno da me si aspettavano solo violenza. Nessuno si preoccupava più della mia istruzione. Elizabeth mi strinse il viso sollecitando una risposta con lo sguardo. «So leggere», mi limitai a dire. Continuò a scrutarmi la faccia, apparentemente decisa a smascherare ogni bugia che avessi detto. Chiusi gli occhi finché mi lasciò andare. «Buono a sapersi», disse infine. E tornò a dedicarsi al giardino scuotendo la testa. Infilò i guanti e mise le piantine che avevo sradicato in buche poco profonde, poi le riempì di terriccio e lo schiacciò gentilmente intorno ai fusti.

Renata mi guardò mangiare con un sorriso soddisfatto e riempì il silenzio con il racconto della sua infanzia in Russia. Mi descrisse lo stuolo di bambine - lei e le sue sorelle - che attraversavano l'oceano per raggiungere l'America. Quando finii di mangiare, mi appoggiai allo schienale sentendo il peso del cibo nello stomaco. Avevo dimenticato quanto riuscissi a ingurgitare e la paralisi che seguiva le mie abbuffate. » chiese Renata. La guardai con aria interrogativa irrigidendo le spalle. » Era semplice, pensai.

Download PDF sample

Rated 4.94 of 5 – based on 25 votes